Volpi (Pharmanutra SpA): Gli investimenti nel marketing sono volti ad aumentare la brand awareness di Cetilar

(di Lorenzo Vulpis) – Cetilar e Parma calcio 1913 è una partnership nata nel lontano 2010 (come “medical partner”), prima di trasformarsi in un sodalizio sponsorizzativo di largo respiro (attualmente è “main sponsor” di maglia). Una collaborazione vincente che, Carlo Volpi (nella foto in primo piano), consigliere delegato di PharmaNutra S.p.A., ci ha spiegato e illustrato (focalizzandosi anche sul futuro del brand Cetilar) in questa intervista.

D: Volpi, ci può illustrare il presente e il futuro della realtà Cetilar nel vostro mercato di riferimento? 

R: Cetilar è una linea di prodotti composta da Crema, Patch e Tape, che si è conquistata rapidamente uno spazio importante nel settore dei prodotti topici per il recupero muscolare e articolare. Cetilar Crema e Cetilar Patch sono stati lanciati sul mercato italiano nell’ottobre del 2016, mentre il Tape nel novembre del 2020. 

Tutti i prodotti a marchio Cetilar sono a base di acidi Esteri Cetilati, un principio funzionale unico, sviluppato e brevettato da PharmaNutra. Si tratta di prodotti ad assorbimento rapido e mirato, che non sono fotosensibili e non contengono sostanze potenzialmente dopanti, per questo sono certificati Play Sure Doping Free. Ed è proprio grazie a queste caratteristiche di unicità, oe ai numerosi studi clinici a supporto che siamo riusciti a conquistare una buona posizione nel mercato nazionale. Il percorso di crescita è comunque ancora lungo. 

Il futuro di Cetilar è identificabile in un ulteriore sviluppo del mercato italiano, grazie ad una strategia di multi-channel marketing mirata, che si basa su un mix di attività d’informazione medica, iniziative commerciali in farmacia, comunicazione diretta al cliente/utilizzatore, unitamente a sponsorship e medical partnership con le società sportive – circa una ventina tra calcio, basket e pallavolo – con le quali collaboriamo da diversi anni e di cui andiamo particolarmente fieri.

Per quanto riguarda l’estero, invece, abbiamo iniziato la distribuzione internazionale solo due anni fa e oggi, con Cetilar, siamo già presenti in 11 paesi. Al momento siamo in trattativa per ai mercati; riscontriamo infatti un interesse molto forte verso i tre prodotti.

D: Quali sono le ragioni marketing che hanno spinto PharmaNutra a legarsi al Parma calcio? 

R: In generale, gli investimenti nel marketing sono volti ad aumentare la brand awareness del prodotto. Le iniziative in ambito sportivo come main sponsorship di maglia del Parma calcio ma anche quella del Pisa Calcio, il team Cetilar Racing nel motorsport, Obiettivo3, la vela e il running, sono coerenti con il posizionamento del prodotto stesso e con i principi di PharmaNutra. La sfida, l’impegno, la sana competizione sportiva, sono valori positivi in cui crediamo e che applichiamo quotidianamente nella nostra attività imprenditoriale. Lo sport, in tutte le sue forme, è parte integrante dell’impegno aziendale nella promozione di uno stile di vita sano e attivo.

Con il Parma Calcio, poi, di cui siamo medical partner dal 2010, c’è un rapporto speciale; è una realtà con la quale ci siamo trovati in grande sintonia fin dall’inizio e con cui abbiamo costruito un rapporto basato su valori condivisi.

D: Quali sono le principali attività collegate alla jersey-sponsorship dei “Ducali“? Quali sono le principali attività di co-marketing che avete sviluppato con il Parma in questi anni?  

R: Sono davvero molte le attività che abbiamo costruito insieme da quelle collegate alla Cetilar run all’asta benefica delle magliette da poco conclusa; ci tengo in particolare ad evidenziare i numerosi congressi medici focalizzati sulla medicina sportiva, con relatori internazionali e ospiti di prestigio. Purtroppo, dall’anno scorso siamo stati costretti a sospendere queste attività, causa Covid, ma gli studi scientifici con lo staff medico dei crociati sono comunque proseguiti e dagli incontri “reali”, siamo passati ai webinar online. Le collaborazioni medico-scientifiche sono la conferma che quello con il Parma è un rapporto davvero a 360°.

D: In tempi di Covid-19 come avete tenuto “vivo” il legame con i fan gialloblù?

R: Attraverso numerose iniziative on line, dai Meet & Greet con i giocatori, alle attività di charity. Il rapporto con la società parmense è molto stretto e continuativo, va davvero al di là della semplice sponsorizzazione. 

D: Cetilar e lo sport: quali sono le ae discipline in cui investite e le ragioni delle partnership sportive 

R: Siamo presenti in tanti sport, sia come sponsor che come medical partner. E siamo l’unico brand presente come sponsor principale sulla maglia di una squadra di Serie A e di Serie B, con Parma calcio (in Serie A) e Pisa (in Serie B). Le ragioni sono quelle che ho già evidenziato e sono alla base anche della più recente partnership con il Pisa, rinato dopo un periodo di crisi e subito tornato ad alti livelli grazie a impegno, lavoro e sacrifici. 

 

L’articolo Volpi (Pharmanutra SpA): Gli investimenti nel marketing sono volti ad aumentare la brand awareness di Cetilar sembra essere il primo su Sporteconomy.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.