NFL: ACCORDI SUI DIRITTI TELEVISIVI PER PIU’ DI 100 MILIARDI DI DOLLARI

(di Lorenzo Di Nubila) – La Lega di football americano NFL raddoppia il valore della “torta” dei tv-rights firmando nuovi accordi con Fox, Espn, Amazon, Nbc e Cbs, per un valore totale di 110 miliardi di dollari. Entreranno in vigore a partire dal 2023 e dureranno fino alla stagione 2033, facendo della NFL il campionato sportivo americano più ricco.
Oe a ciò, aiuteranno la Lega a portare a termine il progetto di espansione della stagione regolare, includendo una 17ima partita e facendo pagare di più per i diritti di trasmissione. A tal proposito i giocatori, inizialmente, si sono opposti all’idea di una stagione più lunga, soprattutto per il rischio legato agli infortuni.
Nel concreto si cerca di espandere, entro il prossimo decennio, il calendario della NFL, concentrandosi sui mercati esteri e sull’aumento del pubblico attraverso le piattaforme streaming.
Fox, Nbc e Cbs investiranno più di 2 miliardi di dollari ciascuno per mantenere le loro slot, con Nbc che pagherà leggermente meno di Fox e Cbs. L’accordo con Espn, invece, inizierà un anno prima (2022) perchè il contratto attuale scade un anno prima degli ai. Pagherà circa 2,7 miliardi di dollari all’anno per poter trasmettere il Monday Night Football e per essere aggiunto alla rotazione così da poter trasmettere il SuperBowl a partire dalla stagione 2026. Ciascuno degli accordi sottoscritto dalle emittenti include accordi per le rispettive piattaforme streaming, con Amazon, che, invece, trasmetterà i match del giovedì sera su Amazon Prime Video.

L’articolo NFL: ACCORDI SUI DIRITTI TELEVISIVI PER PIU’ DI 100 MILIARDI DI DOLLARI sembra essere il primo su Sporteconomy.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.