Erreà Sport fa causa al Parma calcio (neo promossa in Serie A) e ottiene 1,4 mln di indennizzo

Il Parma FC del presidente americano Kyle J. Krause (neo promosso in questa stagione in Serie A) dovrà pagare ad Erreà Sport (suo sponsor tecnico negli ultimi anni, con sede a S.Polo di Torrile in ) circa 1,4 milioni di euro di risarcimento (1,2 milioni più interessi e spese legali) – come anticipato dal Corriere dello Sport nelle ultime ore.

La separazione tra la nota azienda di abbigliamento con sede a San Polo di Torrile in provincia di Parma) e i gialloblù, che avevano scelto come nuovo sponsor tecnico Puma (già partner nelle stagioni 1995/1998 – nella foto in primo piano e sotto una immagine delle divise di gara utilizzate nell’ultimo campionato), ha generato una causa successiva con richiesta di indennizzo per anticipato recesso da un contratto che sarebbe terminato 2024-25 (in coincidenza, tra l’altro, con il traguardo delle 20 stagioni di collaborazione).

Inizialmente la società di Krause aveva offerto un indennizzo pari a 600 mila euro, mentre Erreà, tramite una domanda riconvenzionale, ha fatto valere il peso di un contratto ancora biennale e i mancati introiti derivati dalla rescissione unilaterale (arrivando così ad ottenere più del doppio rispetto all’offerta dei “crociati”).

L’articolo Erreà Sport fa causa al Parma calcio (neo promossa in Serie A) e ottiene 1,4 mln di indennizzo sembra essere il primo su Sporteconomy.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *